Elegia – (le ferite delle Ninfe)

Elegia – (le ferite delle Ninfe)

Starò qui a guardare, sospeso,
il letto del fiume vacante
aspettando che il violino
della montuosa liuteria
scacci l’angoscioso silenzio.
 
Mi sembra di vedere i raggi
di luce deviarsi,
il ramo spezzato,
ora fermo,
arpeggiare tra le corde
e le ombre sovrapporsi ai riflessi.
 
Sospeso guardo il fiume
poi il silenzio mi risveglia
mentre amare s’infettano
le lesioni della terra.
Solo l’acqua cauterizza
le ferite delle ninfe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Facebook
Instagram